Le spiagge di Brindisi e dintorni

Quando ero in attesa di mia figlia vivevo in provincia di Roma e mi piaceva stare lì, ma almeno ogni due o tre mesi dovevo tornare a Brindisi in crisi di astinenza di mare.

La nostalgia diventava esigenza e chiudevo gli occhi e appariva Torre Guaceto, la mia spiaggia preferita a 17 Km da Brindisi.

Le spiagge di Brindisi

Quando ci andavo io era spesso deserta: chilometri di sabbia bianchissima a ridosso della macchia mediterranea, profumata di timo, di mortella, di pino marittimo. Mare cristallino e sull’arenile tronchi sbiancati dal sole e dal sale che inevitabilmente trascinavamo in acqua e diventavano supporti per aggrapparci o dai quali tuffarci, ad occhi chiusi.

Mi immergevo in quelle acque e accarezzavo la mia pancia pensando che mia figlia si sarebbe chiamata Marina. Poi invece abbiamo cambiato idea sul nome, ma negli occhi di Giulia è rimasto impresso il colore dell’acqua di Torre Guaceto.

Oggi Torre Guaceto è sempre la spiaggia più bella nei dintorni, ne hanno fatto un’oasi protetta con la supervisione del WWF e le auto non possono più arrivare sul bagnasciuga,a ma c’è un trenino che attraverso la macchia mediterranea porta i bagnanti sulle calette. In estate durante la notte organizzano spesso delle manifestazioni artistiche con musicisti particolari o altri artisti, creando installazioni ed atmosfere molto suggestive.

Noi ci siamo spostati un po’ più a nord, a Costa Merlata perché Torre Guaceto è diventata un po’ troppo affollata, oppure andiamo sul Mar Ionio che dista soltanto 40 Km.

Insenature a Brindisi

La decisione la prendiamo in base al vento. Infatti mi sento molto privilegiata a vivere in Puglia, perché è ricchissima di bellezze naturali e di spiagge ed essendo stretta e lunga, queste sono accessibili durante tutto l’anno, basta vedere che vento c’è.

Se è tramontana si va sullo Ionio, a Riva degli Angeli, vicino Torre Lapillo, oppure a San Pietro in Bevagna, sotto Manduria: questi posti sono i Caraibi della Puglia. Se invece c’è lo scirocco va bene l’Adriatico: Torre Pozzelle se amiamo gli scogli, oppure Apani o ancora Torre Guaceto se preferiamo la sabbia.

Se si ha poco tempo, c’è invece la mitica Conca, a soli 5 Km dal B&B Malvasia, adiacente al Porticciolo turistico e raggiungibile dal quartiere Casale anche a piedi o in bici: c’è un pezzo di mare fantastico, lo specchio d’acqua più caro ai brindisini, dove tutti hanno imparato a nuotare.

Pin It